Via Rubicone, 65 – Gatteo a Mare 47043 Gatteo (FC) Tel. +39 0547 684078 Cell +39 338.5629363

📰 | ASD Gatteo Mare Femminile – Granamica
23 febbraio, Centro Federale Territoriale, Gatteo a Mare

La formazione del Gatteo Mare è chiamata a riscattarsi dopo una serie di risultati negativi. Davanti trova le ragazze del Granamica, anch’esse in cerca di una vittoria.
Al primo minuto le ospiti tentano subito un’incursione con Montanari ma Brighi è attenta. Dall’altra parte, Succi apre per Protti sulla fascia sinistra ma il lancio è troppo lungo. Due minuti dopo la stessa Succi lancia Quercioli ma la numero 9 è in fuorigioco. Al 12° il Gatteo guadagna un calcio d’angolo: alla battuta c’è Protti, il pallone si alza e Melosu anticipa tutte di testa ma la palla si spegne sul fondo.
Al quarto d’ora, il Granamica guadagna una punizione dalla trequarti: Savini batte ma Morelli allontana. Cinque minuti dopo, le avversarie insistono e Giordano, dopo essersi liberata, tira in direzione di Brighi che para con sicurezza.
Al 22° il Gatteo ha la prima occasione nitida: Quercioli va a prendere palla da Fiorenza, si libera di Savini e serve Protti che viene murata da un’ottima Bologna. Il pallone resta in area, Sasdelli lo allontana ma solo di pochi metri, dove c’è Succi, la quale tenta la conclusione dal limite ma senza successo.
Al 27° Lazzaretti chiede il cambio per un problema muscolare e al suo posto entra Balzi che si posiziona al centro della difesa con Pozzi, mentre Sarti va a fare il terzino destro.
Le padrone di casa ci credono e un minuto dopo Protti prova il tiro dalla distanza: Bologna vede il pallone all’ultimo ma riesce ad allungarlo in angolo. Quercioli e Protti sono scatenate e per ben due volte entrano in area con un rapido uno-due ma prima Savini e poi Greco ci mettono una pezza.
Al 32° punizione dal limite per il Gatteo: Fiorenza batte dalla destra ma il pallone si alza di poco sopra la traversa. Le ragazze di mister Tomei chiudono il Granamica nella sua metà campo: Morelli approfitta di un errore difensivo e arriva al tiro, ma il pallone esce. Al 38° Melosu prova ad entrare in area ma viene atterrata da Savini, il direttore di gara concede la punizione. La posizione è ottima e alla battuta si posizione Protti che, però, non mette la palla in rete.
Dopo un primo tempo convincente, al Gatteo manca ancora il gol per sbloccare la partita.
Bastano due minuti dopo la ripresa del gioco e Fiorenza inventa un gol meraviglioso: riceve palla sulla destra da Morelli, si libera di Querzola e dal limite dell’area lascia partire un tiro angolato che si infila all’incrocio dei pali, battendo l’incolpevole Bologna. Al 51° il Gatteo cerca il raddoppio con un’azione personale di Quercioli che fa tutto bene ma all’ultimo viene anticipata dal preciso intervento di Savini che si rifugia in corner.
Nei dieci minuti successivi, la formazione di casa abbassa la guardia e si schiaccia nella propria metà campo, subendo le incursioni della nuova entrata Romagnoli ma riuscendo sempre a chiudere gli spazi. Al 78° Succi esce e lascia il posto a Iannotti, Melosu passa quindi davanti alla difesa.
Il Granamica ha una buona occasione con Manzi che riceve palla dal fallo laterale e mette un pallone rasoterra in mezzo all’area dove, però, Montanari non arriva. Altro pericolo per il Gatteo due minuti dopo: sugli sviluppi di un calcio d’angolo la palla arriva nei piedi di Romagnoli che non riesce a colpire per questione di centimetri. All’82°, Greco recupera palla a metà campo e lancia alto per Manzi, la quale in area atterra Melosu, che era arrivata in copertura di Brighi: l’arbitro assegna la punizione per il Gatteo.
Verso la fine della partita c’è spazio per il gol che chiude il match: De Deo difende palla a metà campo ma Fiorenza riesce a sottrargliela e parte in velocità sulla fascia destra. Bologna esce dai pali per chiuderle lo specchio ma Fiorenza vede Quercioli e la serve: alla numero 9 non resta che appoggiare il pallone in porta per il gol del 2 a 0 finale.
Nei minuti di recupero, Villucci entra per Quercioli e si posiziona a metà campo. Le ragazze di mister Tomei gestiscono il risultato senza ulteriori rischi e lo mantengono invariato fino al triplice fischio.
Il Gatteo Mare trova la prima vittoria del 2020 e riacquista sicurezza per affrontare i prossimi impegni del girone di ritorno. In particolare, domenica prossima dovrà affrontare in trasferta l’ottima formazione dell’Aurora, dove sarà necessaria una perfetta prestazione corale per portare a casa 3 punti importantissimi.

Gatteo Mare: Brighi, Lazzaretti (27° Balzi), Battaglia, Succi (78° Iannotti), Sarti, Pozzi, Protti, Morelli, Quercioli (90° Villucci), Fiorenza, Melosu.
A disp: Protti C., Stefani.
All: Tomei Raffaele.

Granamica: Bologna, Savini, Sasdelli, Greco, Querzola, Console, De Deo, Giordano, Montanari, Manzi, Levantino.
A disp: Fantoni, Benfenati, Cigarini, Romagnoli, De Stefano.
All: Brunetti Emanuele.

📰 | Pgs Smile – ASD Gatteo Mare Femminile

16 febbraio, Formigine

Nella seconda giornata del girone di ritorno di Eccellenza, le ragazze di mister Tomei affrontano il Pgs Smile nella trasferta di Formigine.
Il Gatteo Mare si lancia in avanti fin dal secondo minuto con un cross dalla sinistra di Protti che viene però allontanato da Gabrini. Appena un minuto dopo è Bertoglia che si libera di un difensore e tenta il tiro ma Brighi è attenta e para con facilità.
Al 10° il Gatteo Mare ha una buona occasione su punizione con Protti ma la palla, diretta all’incrocio, viene bloccata da Incerti. Al 12° Angeli innesca la ripartenza su un passaggio di Sarti, il Pgs è sbilanciato e Viva è costretta alla trattenuta che le costa l’ammonizione. Al 14° la partita si sblocca: dopo uno scambio con Succi, Angeli si libera di Ottani e si accentra, lasciando partire un sinistro potente e preciso; Incerti intuisce la traiettoria ma si distende in ritardo e la palla la supera. Il Gatteo Mare passa momentaneamente in vantaggio.
Il Pgs Smile, però, vuole riportare la parità e ci prova subito con un’iniziativa personale di Bertoglia che, con Brighi fuori dai pali, prova il pallonetto ma il tentativo è alto sopra la traversa. Al 22° cambio di fronte: Angeli spinge sulla fascia destra, scambia con Morelli che sfiora appena ma favorisce Protti, la quale da ottima posizione manca il gol del raddoppio.
Al 24° un brivido per il Gatteo Mare: Nizzoli recupera palla al limite dell’area e, sola davanti al portiere, prova la conclusione che si stampa sulla traversa. Al 32° altra disattenzione delle romagnole: su rinvio dal fondo Brighi cerca Angeli che è posizionata male e viene anticipata da Ottani, la quale tenta un cross al centro ma Balzi allontana la minaccia in fallo laterale.
Al 36° Protti cambia lato e lancia Angeli sulla destra che vede Quercioli, la serve ma il tiro della numero 9 si spegne a lato del palo. Al 40° le padrone di casa trovano il gol del pareggio con Nizzoli che, approfittando di un filtrante da centrocampo, supera Brighi e riapre la partita.
Al 42° Quercioli si aggiusta la sfera in palleggio ma al momento del tiro viene contrastata da Zanoli. Il primo tempo termina in parità con occasioni da entrambe le parti. La seconda frazione di gioco comincia con un calcio di punizione a favore dello Smile per un fallo di Pozzi: alla battuta si presenta Gabrini ma la palla esce a lato. Al 50° Melosu recupera palla a centrocampo e si porta al limite dell’area, decide di non tirare e serve Protti che apre per Angeli, la quale tira nell’angolino destro dove Incerti non si fa sorprendere. Non è finita: la palla non esce e Quercioli è brava a recuperarla, torna indietro e serve ancora Angeli che riprova sul palo opposto ma l’estremo difensore è ancora attenta e si distende, parando. Lazzaretti prova a concludere in corsa ma la sfera termina sul fondo.
Tomei sostituisce Morelli con Fiorenza che si posizione come mezz’ala sinistra. Al 60° Ottani scende sulla fascia sinistra, serve Bertoglia che salta Sarti, vince il rimpallo sull’opposizione di Melosu ma il suo tiro finisce fuori. Al 62° il Gatteo effettua il secondo cambio: Melosu esce ed entra Cerioni. Un minuto dopo lo Smile ci prova con Bertoglia che si accentra, salta Brighi e colpisce a botta sicura ma Pozzi interviene sulla linea e si rifugia in angolo, mantenendo il risultato invariato.
Al 75° lo Smile guadagna una punizione al limite dell’area, da posizione centrale: batte Gabrini e la palla tocca il palo sinistro, finendo in porta. Le padrone di casa non fanno in tempo ad esultare perché l’arbitro decide di annullare il gol per posizione di fuorigioco di Viva. Al 78° Fiorenza riceve palla e fa un passaggio filtrante per Protti che da sinistra prova il tiro sul palo lontano ma la conclusione finisce al lato della porta. Al 79° Protti esce lasciando il posto a Iannotti. All’80° Fiorenza duella con Nizzoli e la atterra in maniera fallosa: calcio di punizione per lo Smile. Alla battuta si posiziona Bertoglia: il suo tiro colpisce la barriera e finisce in calcio d’angolo. All’82° ennesima punizione delle padrone di casa: Viva batte in mezzo all’area e Bertoglia sfiora soltanto, quindi Brighi para in sicurezza. All’85° altra occasione nitida per lo Smile: Nizzoli riceve palla da Cherutti, apre a sinistra dove, al limite dell’area, Fontana calcia in porta, ma Brighi si allunga e nega la gioia del goal alla numero 7. Un minuto dopo su calcio d’angolo Brighi si ripete: colpo di testa di Camurati e parata dell’estremo difensore del Gatteo Mare. Sul finire del match, c’è spazio anche per Battaglia che entra per Lazzaretti. Al 92° lo Smile ha l’occasione per chiudere la partita: sugli sviluppi di un calcio di punizione, Viva spizza di testa e il pallone finisce sui piedi di Bertoglia che, dopo aver atterrato Balzi, si gira e tira al volo. Brighi è leggermente fuori dai pali ma, con un meraviglioso colpo di reni, toglie il pallone dall’incrocio dei pali.
Un pareggio utile ai fini della classifica ma la prestazione ancora non è convincente. Il Gatteo Mare cercherà di conquistare la prima vittoria del nuovo anno, domenica 23 febbraio in casa contro il Granamica.

Pgs Smile: Incerti, Burgio, Ottani, Cherutti, Zanoli, Gabrini, Fontana, Nizzoli, Bertoglia, Viva, Camurati.
A disp: Verri, Balestri, Carpentiero, Florini, Parmiggiani, Rios Quiroz, Vecchi.
All: Arvani Maurizio.

Gatteo Mare: Brighi, Sarti, Lazzaretti (90° Battaglia), Melosu (62° Cerioni), Balzi, Pozzi, Protti (79° Iannotti), Morelli (50° Fiorenza), Quercioli, Succi, Angeli.
A disp: Mezzapesa, Pasqui, Villucci.
All: Tomei Raffaele.

Ufficio Stampo ASD Gatteo Mare

📰 | Biancorosse Piacenza – ASD Gatteo Mare Femminile

26 gennaio 2020, Piacenza

Una prestazione sotto tono quella che ha visto le ragazze del Gatteo Mare affrontare le Biancorosse Piacenza nel recupero dell’ottava giornata di campionato.
La squadra di casa parte subito in attacco, sfruttando la velocità di Masuzzo che per ben due volte si rende pericolosa: la prima volta salta Lazzaretti e mette in mezzo un cross che si spegne a fondo campo, la seconda, invece, si ritrova a tu per tu contro Brighi, che è brava a chiudere lo specchio, mandando il pallone in corner. La maggiore convinzione delle Biancorosse viene premiata al 15° minuto dal gol del vantaggio: dopo uno scambio a centrocampo, Rizzo pesca Mainardi in mezzo alla difesa avversaria, la quale salta Brighi e accompagna la palla in porta.
Nel primo tempo il Gatteo Mare sembra non trovare equilibrio e si avvicina alla porta del Piacenza per due volte, sempre con Quercioli. Dapprima, la numero 9 scambia con Succi e prova il tiro dalla distanza che viene bloccato senza problemi da Romagnoli. La seconda occasione, invece, impegna la difesa: il tiro di Quercioli è preciso ma viene deviato in angolo da D’Auria.
Nella seconda frazione di gioco, le romagnole sono disposte meglio in campo e costruiscono con più efficacia le azioni offensive.
Nei primi minuti, Fiorenza recupera un pallone a metà campo, scambia con Protti che prova a mettere in mezzo un pallone dove, però, Quercioli non può arrivare.
In area difensiva, Pozzi prende coraggio e per ben due volte inizia l’azione dal limite della propria area. Al secondo tentativo, serve un pallone invitante per Fiorenza che entra in area di rigore ma viene fermata dall’ottimo intervento difensivo di Sivelli.
Tomei prova a cambiare la situazione e inserisce Iannotti sulla fascia destra, facendo arretrare Protti e passando ad una difesa a tre. Morelli si posiziona davanti al centrocampo; escono Battaglia e Lazzaretti. Il Gatteo Mare riesce a chiudere gli spazi ed evita le imbucate della solita Mainardi. Costruisce il gioco soprattutto sulla fascia destra con le discese di Angeli, la quale, è brava ad evitare Macciotti e a crossare in mezzo all’area, dove Morelli stoppa e calcia ma la conclusione non impensierisce Romagnoli. Ad un quarto d’ora dalla fine, le Biancorosse tornano minacciose nella metà campo avversaria con un uno due in rapidità tra Adiletta e Rizzo, la quale segue lo scatto di Mainardi che scavalca la difesa e tira con decisione in porta, superando Brighi: provvidenziale l’intervento di Pozzi che salva sulla linea e si rifugia in angolo.
Tomei dà spazio anche a Mezzapesa e Pasqui, rinforzando la difesa e provando a dare slancio in attacco. Il Gatteo si procura una punizione da posizione interessante: alla battuta si presenta Protti, il tiro, però, è alto sopra la traversa. A nulla valgono i ripetuti tentativi delle romagnole di portare il risultato sul pareggio e sul finire, si scoprono, subendo il gol del raddoppio. L’azione si sviluppa sulla fascia sinistra con la discesa di Giovinazzo, la quale mette in mezzo un pallone teso che viene raccolto dalla solita Mainardi: Pozzi viene anticipata e Brighi viene battuta per la seconda volta dalla numero 8.
Le ragazze del Gatteo Mare hanno due settimane per preparare al meglio l’altro recupero del girone di andata contro la Sammartinese, previsto per domenica 2 febbraio a Reggio Emilia.

Biancorosse Piacenza: Romagnoli, Macciotti, Sivelli, Adiletta, D’Auria, Rimondi, Masuzzo, Mainardi, Giovinazzo, Rizzo, Cervini.
A disp: Dordoni, Nuca, Clavijo, Marzaroli, Costa, Dester, Gracchi, Gasparini.
All: Sgorbati Alberto.

Gatteo Mare: Brighi, Lazzaretti, Battaglia, Melosu, Balzi, Pozzi, Protti, Succi, Quercioli, Fiorenza, Angeli.
A disp: Mezzapesa, Morelli, Pasqui, Iannotti, Villucci.
All: Tomei Raffaele.

Ufficio Stampa ASD Gatteo Mare Femminile

📰 | U.S. Sammartinese – ASD Gatteo Mare

2 febbraio 2020, Reggio Emilia

La partita di recupero della 12a giornata del girone di andata di Eccellenza ha visto scontrarsi la Sammartinese contro il Gatteo Mare.
Le padrone di casa sono da subito aggressive e, nei primi minuti, Casarini lancia Galantini, la quale vede Lugli libera e prova il filtrante ma la numero 7 non aggancia. Sul fronte opposto, Angeli recupera un pallone e all’8° minuto cambia gioco per Iannotti, la quale aggancia il pallone ma viene anticipata dall’ottima chiusura di Casarini che si rifugia in corner. Al quarto d’ora un’occasione davvero interessante per la Sammartinese: Lugli approfitta di un errore di Morelli e serve Frijio che, da posizione centrale, fa partire un destro che finisce di poco a lato del palo destro. Al 20° Succi recupera palla a metà campo e apre per Iannotti, la quale vede Quercioli libera, effettua il passaggio e la numero 9 prova il tiro ma è troppo debole per impensierire Scarpini.
Alla mezz’ora Berselli è rapida e ruba palla al centrocampo del Gatteo. La numero 10 tenta l’azione personale e fa partire un destro potente che Brighi devia in corner. Passano 10 minuti di orologio e la Sammartinese schiaccia ancora le romagnole: Galantini si ritrova il pallone nei piedi e prova la conclusione ma l’estremo difensore rossoblu è attenta e respinge ancora in calcio d’angolo. I ripetuti tentativi della formazione emiliana vengono premiati al 41° con la solita Berselli: la numero 10 anticipa Sarti e scende lungo la fascia sinistra, Balzi riesce ad intercettare ma perde il rimpallo e Berselli lascia partire un tiro potente che si insacca all’incrocio dei pali, dove l’incolpevole Brighi non può fare nulla.
La reazione del Gatteo Mare, però, è tempestiva: un minuto dopo, Protti riceve palla sulla fascia destra e serve Angeli, la quale trova Quercioli in ottima posizione. La numero 9 riceve palla, si allarga a destra, salta di netto Scarpini e segna il gol del momentaneo pareggio.
Il primo tempo si conclude in maniera equilibrata. Le squadre rientrano in campo con le stesse formazioni. La Sammartinese, però, riparte più aggressiva e al 51° è subito pericolosa: Berselli riceve palla e scende sulla fascia sinistra, tira da posizione defilata ma il tentativo si spegne a fil di palo. Tomei fa entrare Fiorenza per Iannotti per ridare equilibrio al centrocampo. Al 55° è Protti a tentare di sorprendere Scarpini dalla distanza ma l’estremo difensore è attenta e blocca in due tempi. Al 60° la formazione emiliana trova il vantaggio: Succi perde palla mentre prova a far risalire la squadra; Acerbi riesce a frenare la ripartenza e si ritrova il pallone fra i piedi, effettua la conclusione dalla distanza e beffa Brighi per il gol del 2 a 1.
Il Gatteo Mare sostituisce Battaglia con Lazzaretti, mentre la Sammartinese fa entrare Orboni per Lugli.
Al 66° Pozzi recupera un pallone in difesa e passa la palla a Protti che vede Fiorenza libera e la serve: il tiro è troppo potente e si alza sopra la traversa.
La Sammartinese alza il pressing e chiude il Gatteo Mare nella propria metà campo. La difesa rossoblu soffre e all’ennesimo tentativo di allontanare il pallone, Balzi spizza di testa ma serve Berselli che, ancora una volta, si fa trovare pronta e tira con precisione alla sinistra di Brighi: la palla accarezza il palo destro e si infila in porta per il gol del 3 a 1. Al 73° Quercioli protegge palla e apre sul lato opposto per Angeli ma la conclusione si spegne sul destro della porta avversaria.
Le ragazze di mister Tomei provano a reagire con il capitano Succi: la numero 10 riceve da Morelli e si allarga a destra, ma al limite dell’area viene atterrata e guadagna una punizione interessante. Alla battuta si presenta Angeli. Il cross a rientrare arriva sulla testa di Quercioli che prova a colpire ma la palla termina sul fondo.
Entrambi gli allenatori effettuano ulteriori cambi: per il Gatteo Mare entrano Scolozzi e Cerioni rispettivamente per Protti e Angeli, mentre la Sammartinese dà spazio a Frijio per Jalleli e a Gasperini per Bedogni.
Le emiliane provano a trovare il quarto gol con l’ottima Berselli che, dopo l’ennesima discesa sulla fascia, serve la nuova entrata Bedogni, la quale, però, non riesce a concludere. All’82° la porta del Gatteo Mare è ancora minacciata da Acerbi che cerca la doppietta personale ma Brighi è reattiva e blocca il tiro. La Sammartinese richiama Chiessi e fa entrare Digirolamo, mentre Scolozzi, entrata da poco, non è in grado di proseguire la gara e chiede il cambio. Pasqui subentra ed è subito pericolosa: approfitta di un errore difensivo, resiste al pressing di Vecchi e tenta il tiro che esce di poco a sinistra di Scarpini. All’88° c’è spazio per un ultimo guizzo di Bedogni che anticipa la difesa del Gatteo Mare e si presenta davanti a Brighi, la quale è bravissima a chiuderle lo specchio e a mandare la palla in corner. Sul finire della partita, il direttore di gara ferma il gioco e assegna una punizione al Gatteo Mare. Orboni non è d’accordo e viene espulsa per proteste. Poco dopo anche Bertacchi contesta una decisione arbitrale e viene ammonita. Nei cinque minuti di recupero concessi non si verificano più azioni salienti e la partita si conclude con una sconfitta pesante per il Gatteo Mare che dovrà cominciare il girone di ritorno con maggiore determinazione per ritornare a vincere e conquistare punti importanti per la classifica.

U.S. Sammartinese: Scarpini, Casarini, Gasperini ( 73° Bedogni), Vecchi, Bertacchi, Galantini, Lugli (66° Orboni), Acerbi, Chiessi (82° Digirolamo), Berselli, Frijio (68° Jalleli).
A disp: Del Rio, Codeluppi
All: Iori Roberto

Gatteo Mare: Brighi, Sari, Battaglia (60° Lazzaretti), Iannotti (49° Fiorenza), Balzi, Pozzi, Protti (68° Scolozzi, 85° Pasqui), Morelli, Quercioli, Succi, Angeli (77° Cerioni).
A disp: Melosu, Vincenzi, Villucci
All: Tomei Raffaele

Ufficio Stampa ASD Gatteo Mare Femminile

📰 | ASD Gatteo Mare – Polisportiva Cella

Centro Federale Territoriale, Gatteo a Mare, 9 febbraio 2020

La prima partita del girone di ritorno mette davanti alle ragazze di mister Tomei la Polisportiva Cella che, al momento, guida la classifica del campionato di Eccellenza.
Come era facile prevedere, la formazione ospite parte subito all’attacco: all’11° minuto Bonacini riceve da Burani, si libera del difensore con un dribbling e calcia; il pallone si spenge di poco a lato del palo destro. Passa un altro minuto e l’asse Bonacini-Toma Menotti porta Burani in area di rigore dove, però, Brighi legge in tempo l’azione, esce dai pali e para con sicurezza.
Al 14° Maini batte un calcio d’angolo dalla destra, Calloni stacca di testa anticipando tutte ma Iannotti è brava a gestire il pallone in area e allontana il pericolo in fallo laterale.
Le ragazze del Gatteo Mare faticano a superare la metà campo e l’imprecisione nei passaggi non permette di concludere le buone idee. Per questo al 21° il Cella è ancora in avanti: Toma Menotti riceve da Parizzi e scarica per Maini che lascia partire un destro potente, ma Brighi para in due tempi.
Al 23° arriva una prima reazione delle padrone di casa: Morelli vede Protti e la serve, la numero 7 scende sulla fascia sinistra, si libera di Ferrari e crossa nel mezzo ma non trova nessuna compagna per la conclusione.
Passa un giro di lancette e il Cella trova il gol del vantaggio: Parizzi batte velocemente un calcio di punizione al limite, Bonacini riceve in area e salta Brighi, portando il risultato sull’1 a 0.
Il Gatteo Mare è in difficoltà e si fa sorprendere una seconda volta: Burani riceve palla da Toma Menotti, salta Sarti e tira alla sinistra di Brighi. L’estremo difensore tocca la sfera ma non riesce a trattenere e viene battuta.
La reazione delle ragazze di mister Tomei prende vigore al 29° quando Morelli vede lo scatto di Quercioli, alza il pallone sopra la difesa ma il passaggio è troppo lungo e Vulcano riesce ad anticipare la numero 9. Al 32° il pressing alto del Gatteo viene premiato: Morelli apre con precisione verso Protti che vede Quercioli e la serve indietro al limite dell’area. L’attaccante rossoblu apre sul lato opposto per Iannotti, la quale viene ostacolata da Parizzi ma vince il rimpallo e tira di potenza superando Vulcano. Il Gatteo segna il gol dell’1 a 2 e accorcia le distanze.
Al 34° una nuova opportunità per il Cella: Burani recupera palla e vede l’inserimento di Cristaldi, la serve ma Brighi è brava ad anticiparla.
Al 36° cambio di fronte con un’azione che parte dalla fascia destra: Sarti intercetta un pallone e serve Iannotti, la quale scambia con Succi, poi il gioco passa a Morelli che vede Quercioli, ma l’arbitro fischia per posizione di fuorigioco. Al 39° Battigello è costretto ad effettuare un cambio perché Burani non è in grado di proseguire: al suo posto entra Gnisci con il numero 15.
Il primo tempo si conclude con un risultato equilibrato, nonostante la formazione ospite abbia avuto più occasioni rispetto al Gatteo Mare.
Nella ripresa il Cella ricomincia senza esitazioni e al 47° segna anche il terzo gol: Bonacini recupera scende sulla fascia sinistra, crossa in mezzo dove trova Toma Menotti, alla quale non resta che appoggiare il pallone in porta a fil di palo.
Battigello sostituisce Manfreda con Blommaert, mentre Tomei fa entrare Scolozzi per Iannotti.
Al 53° Parizzi si libera in area di rigore, effettua il tiro ma Brighi para; Toma Menotti prova a recuperare palla ma Battaglia le chiude il passaggio. La numero 9 del Cella vince comunque il rimpallo e il suo tiro finisce sulla linea, dove Sarti è bravissima a togliere il pallone ormai in porta e, al tentativo successivo, Brighi para. La squadra del Cella dà spazio a Maiola ed esce Toma Menotti.
La resistenza del Gatteo Mare diminuisce e al 60° la nuova entrata Gnisci riceve palla e fa un pallonetto a Brighi per la rete del 4 a 1. Un timido tentativo del Gatteo arriva al 64° con Protti che approfitta dell’errore di Calloni e prova il tiro dalla distanza ma il tiro è alto sopra la traversa. Al 66° entra Frassinetti al posto di Parizzi. Tomei, invece, aggiunge un’altra punta e fa uscire Protti esausta per Pasqui, mentre Battigello effettua l’ultimo cambio: Maini esce e al suo posto entra Razzano. Le padrone di casa cercano di reagire e al 72° Scolozzi allunga per Quercioli che prova il tiro ma il pallone si spegne a lato. Un minuto dopo Fiorenza impegna Vulcano con un tiro dalla distanza ma l’estremo difensore para in due tempi. Al 76° la partita è ormai conclusa quando anche la nuova entrata Razzano trova la gioia del gol. Al 77° Sarti chiede il cambio e la sostituisce Villucci. L’assedio del Cella continua fino a quando, all’80°, trova il gol del definitivo 6 a 1 su calcio d’angolo. Bonacini salta più in alto di tutte e segna di testa, realizzando la doppietta personale. Negli ultimi minuti, Tomei dà spazio anche a Protti C. che entra tra i pali al posto di Brighi. Al 90° Villucci calcia dalla distanza e Vulcano toglie la palla dall’incrocio dei pali e si rifugia in angolo. Gli ulteriori tentativi del Gatteo Mare non trovano esito positivo e la gara termina 1 a 6 per il Cella. Nonostante l’ottima prestazione delle avversarie, dopo un buon primo tempo, il Gatteo Mare cede e subisce altre 4 reti, per un risultato che, forse, è anche troppo pesante. Nella prossima gara, prevista per il 16 febbraio, le ragazze di mister Tomei affronteranno il Pgs Smile in trasferta.

Polisportiva Cella: Vulcano, Ferrari, Cristaldi, Parizzi (66° Frassineti), Calloni, Cocconi, Manfreda (51° Blommaert), Maini (70° Razzano), Toma Menotti (56° Maiola), Bonacini, Burani (39° Gnisci).
A disp: Benassi, Ficili, Cavandoli, Gorrieri
All: Battigello Massimiliano.

Gatteo Mare: Brighi (89° Protti C.), Sarti (77° Villucci), Battaglia, Succi, Balzi, Pozzi, Protti E. (71° Pasqui), Morelli, Quercioli, Fiorenza, Iannotti (55° Scolozzi).
A disp: Melosu.
All: Tomei Raffaele.

Ufficio Stampa ASD Gatteo Mare Femminile

Lunedì 9 dicembre il Palazzo del Turismo di Gatteo a Mare ha ospitato la conferenza di presentazione della partita che la Nazionale Cantanti disputerà il prossimo 8 maggio 2020 allo stadio Moretti di Cesenatico.
Per l’occasione la formazione si scontrerà con una Rappresentativa composta da giornalisti locali e firme importanti del mondo giornalistico, ancora da costruire. In questo modo, sarà possibile abbattere notevolmente i costi per la diffusione promozionali nella diffusione della comunicazione.

🚑 Il vice-presidente Roberto Pasolini era presente in rappresentanza della Croce Rossa che avrà un ruolo importante nell’organizzazione dell’evento. L’obiettivo, infatti, sarà la raccolta di fondi per acquistare un’ambulanza per Cesenatico, da impiegare su tutto il territorio limitrofo.
C’era già un precedente: ormai 25 anni fa, nel 1995, Cesenatico aveva accolto grandi voci, quali Ligabue, Morandi, Ramazzotti, Carboni per una partita benefica che, contro ogni pronostico, portò ad un record di incassi (oltre 75 milioni di lire) che permisero al Comune di acquistare un’auto medica.

🗣 “Questa volta, i proventi della partita sicuramente non copriranno l’intero costo del mezzo – ha detto Nicola Penta, dirigente della Nazionale Cantanti-, sia per una questione di numero di paganti che lo stadio può ospitare, sia per la concomitanza con altri eventi sportivi di rilievo”. Tuttavia, c’è l’intenzione di sensibilizzare enti come le banche affinché si facciano interpreti di un’iniziativa importante a favore del proprio territorio.
All’incontro erano presenti anche i due sindaci di Cesenatico, Matteo Gozzoli e di Gatteo, Gianluca Vincenzi, quest’ultimo protagonista nel 2011 di una prestazione come portiere della Rappresentativa locale di Gatteo che affrontò la Nazionale Cantanti. Entrambi hanno sottolineato il valore di un evento che unisce il territorio dei due Comuni e sensibilizza i cittadini rispetto alla necessità di migliorare un servizio fondamentale, come quello sanitario.

⚽️ Lucio Sacchetti, Presidente dell’A.S.D. Bakia Cesenatico, e responsabile dello stadio A. Moretti di Cesenatico è intervenuto per dire che il campo sarà curato affinché arrivi nelle migliori condizioni al match dell’8 maggio, trampolino di lancio del consueto appuntamento televisivo, la partita del cuore, prevista a Milano il 25 maggio 2020.
Gatteo, invece, sarà protagonista con il Centro Federale Territoriale Gatteo a Mare che ospiterà il ritiro tecnico della Nazionale Cantanti a partire dal 6 maggio. L’impianto, gestito dal presidente dell’A.S.D Gatteo Mare, Attilio Nicolini, presente lunedì scorso, offrirà i suoi due campi sintetici dove si svolgeranno gli allenamenti durante i quali verranno selezionati i giocatori che costituiranno la rosa titolare a Milano. In quegli stessi giorni verranno girati anche alcuni spot per promuovere l’appuntamento televisivo di fine mese e sarà possibile assistere come pubblico alle attività.

🎤Anche Moreno Conficconi, cantante folk, ha portato la sua testimonianza in qualità di giocatore della Nazionale Cantanti: emozionato, ha raccontato il suo esordio nel giugno 2000 proprio a Cesenatico contro una rappresentativa di Artisti. Ha inoltre ricordato quanto sia significativo il luogo dell’evento, la Romagna, da sempre ospitale ed aperta a proposte benefiche.

📅 L’invito finale è, dunque, quello di segnare sul calendario l’appuntamento dal 6 all’8 maggio 2020, tra Gatteo Mare e Cesenatico, per essere presenti e partecipi con il proprio cuore a questa bella iniziativa!

Ufficio Stampa A.S.D. Gatteo Mare Femminile

Da sinistra a destra: Moreno Conficconi, Gianluca Vincenzi, Matteo Gozzoli e Nicola Penta
📰

| ASD Gatteo Mare – Nubilaria Calcio

Centro Federale Territoriale, Gatteo a Mare, 8 dicembre 2019

Il Gatteo Mare torna a vincere fra le mura domestiche contro il Nubilaria Calcio. Le padrone di casa prendono sin da subito il possesso del gioco sfruttando le proprie doti tecniche e all’8° minuto Melosu si rende pericolosa: Brighi serve Pozzi che, con un ottimo giro palla, mette in moto Protti. La numero 2 rosso blu premia il movimento di Angeli sulla propria fascia di competenza, uno due con Protti che mette al centro un pallone insidioso, Melosu riceve e prova la sforbiciata ma la palla finisce sul fondo. Al 12′ è Morelli ad impensierire la difesa giallo nera: la centrocampista del Gatteo riceve palla al limite e calcia ma Amadini respinge nuovamente sui piedi di Morelli che ritenta il tiro ma, ancora una volta, Amadini è attenta e libera l’area di rigore facendo salire la linea difensiva del Nubilaria.
Al 22′ Fiorenza si invola sulla sinistra saltando Bartolini, accentrandosi calcia ma Amadini ci mette nuovamente una pezza ed allontana.
Al 25′ Quercioli si muove bene fra le linee e viene servita da Protti, la numero 9 effettua un dribbling liberandosi di Pecorini, si accentra e calcia ma Caleffi blocca senza problemi.
Timida ripartenza del Nubilaria che riesce a conquistare il primo corner della partita: Coccetti scambia con Amadini che tenta il cross di prima ma Pozzi è attenta a respingere e a non concedere spazi.
Al minuto 34′ ci riprova Morelli: sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Fiorenza, la numero 8 colpisce al volo ma Caleffi è attenta a deviare lateralmente e Amadini allontana.
Pochi istanti dopo, sul giro palla della difesa giallo nera, Fiorenza è bravissima ad interrompere l’azione e ad impossessarsi del pallone, si accentra e calcia di destro ma il suo tiro è fuori dallo specchio della porta.
Sullo scadere dei primi 45 minuti di gioco Protti serve Quercioli, l’attaccante rosso blu è brava a proteggere palla e a scaricare sui piedi di Morelli che calcia di prima intenzione ma la palla sfila sul fondo.

Al rientro dagli spogliatoi il Gatteo sembra più compatto e concreto e al 57′ Fiorenza prova a calciare ma il tiro è troppo debole e Caleffi blocca senza problemi. Al 58′ Caleffi sbaglia sul rinvio e ne approfitta Angeli che calcia di mancino ma la palla si spegne a fondo campo.
Al 63′ arriva il gol che sblocca la partita: errore della difesa del Nubilaria che rilancia sui piedi di Angeli che serve Melosu sulla corsa, la centrocampista rosso blu arriva sul fondo e prova a crossare, Protti raccoglie e tenta il tiro ma la palla finisce sui piedi di Quercioli che è bravissima ad approfittarne e a mettere in rete la palla del’1 a 0.
Al 72′ e 77′ mister Tomei è costretto ad effettuare due cambi: escono Melosu e Battaglia dopo due brutti contrasti ed entrano Cerioni e Iannotti.
Al 75′ Quercioli serve Fiorenza con un bellissimo filtrante: la numero 10 si invola ma, a tu per tu con Caleffi, non riesce a saltare l’estremo difensore.
All’86′ arriva il raddoppio delle ragazze di mister Tomei: Fiorenza serve Scolozzi che vede l’inserimento di Quercioli, la quale riceve palla e con un destro preciso mette la insacca alle spalle di Caleffi siglando la propria doppietta personale che chiude la partita.

Da segnalare il rientro di Balzi dal primo minuto e l’ottima prestazione di Quercioli che, per la prima volta in campo per 90′ minuti, non delude, siglando la doppietta che regala i tre punti al Gatteo Mare.

Gatteo Mare: Brighi, Protti, Battaglia (77′ Iannotti), Melosu (72′ Cerioni), Balzi (90′ Stefani), Pozzi, Succi, Morelli, Quercioli, Fiorenza, Angeli (84′ Scolozzi).
A Disp: Mezzapesa, Pasqui, Villucci.
All. Tomei R.

Nubilaria Calcio: Caleffi, Bartoli, Eunini, Rossi, Manghi, Amadini, Pecorini, Rivelli (60′ Borghi), Ghizzoni (83′ Avanzi), Coccetti, Di Pietro.
A Disp: Barilli, Di Napoli, Manfredini, Melli, Pellizzaro, Tellini.
All. Bizzi V.

Gatteo Mare 2 – 0 Nubilaria Calcio
Marcatori: Quercioli 63′, 86′ (G)
Ammoniti: Succi (G)

Ufficio Stampa A.S.D. Gatteo Mare Femminile

📰 | Osteria Grande – ASD Gatteo Mare

Osteria Grande, 1 dicembre 2019

Partita priva di tante emozioni quella fra Osteria Grande e ASD Gatteo Mare.
Fischio d’inizio e la squadra di casa entra subito nel vivo del gioco grazie ad un’ottima incursione di Lazzaro ma Brighi è attenta e blocca la sfera.
Al 9′ è il Gatteo, però, ad impensierire le ragazze di mister Carbone: Angeli prova a saltare Sarnataro ma la numero 5 biancoblu è brava a concedere solo il corner. Alla battuta si presenta la stessa Angeli che mette in area un pallone insidioso che Scolozzi, lasciata libera nell’area piccola, incorna ma il tiro non è angolato e Trebbi blocca in due tempi mantenendo la porta inviolata.
Al 15′ è l’esterno destro Lantani ad occupare la difesa del Gatteo: la giovanissima Polisi lascia sul posto Succi e serve la veloce Lantani che si invola sulla fascia saltando Battaglia e mettendo al centro un pallone che Lazzaro colpisce prima di tutti ma Brighi è ancora una volta attenta a deviare; sulla ribattuta arriva Giuliani che calcia alto sopra la traversa.
Le ragazze di mister Tomei gestiscono il gioco ma sono sempre troppo poco propositive e ne approfitta la squadra di casa che, vincendo diversi contrasti a centrocampo, riesce a rendersi pericolosa sulla trequarti campo.
Al 17′ arriva l’episodio che cambia la partita: Sarego lancia Alemanno sulla fascia sinistra, Lazzaretti prova a contenere la discesa dell’11 bianco blu ma Alemanno calcia e il difensore rossoblu colpisce di mano: l’arbitro concede il penalty.
Alla battuta si presenta Alemanno che calcia centrale, Brighi devia sotto la traversa ma la palla entra in rete. Molto sfortunata il portiere rosso blu che aveva intuito la traiettoria ma non è riuscita a bloccare per mantenere il risultato sulla parità.
Al minuto 21′ è sempre Alemanno a mettere in difficoltà Brighi: Polisi serve Alemanno sulla corsa, stop orientato a lasciare sul posto Lazzaretti, destro a giro che l’estremo difensore devia prontamente sul palo e pallone che esce sul fondo.
Nei primi 45′ di gioco il Gatteo prova a gestire il gioco ma le ragazze di mister Carbone non concedono spazi per gli inserimenti dei tre attaccanti.
Mister Tomei effettua due cambi: entra Coveri per Battaglia e Quercioli per Scolozzi.
Al minuto 52′ è sempre l’Osteria Grande ad affacciarsi in area di rigore del Gatteo: Polisi premia il movimento di Giuliani che supera in velocità Sarti e calcia dalla sinistra impegnando Brighi ma, ancora una volta, il numero 1 rosso blu è bravissima a chiudere lo specchio rifugiandosi in calcio d’angolo.
Minuto 52′ esce Lazzaro che lascia spazio a Degliesposti.
Il Gatteo Mare al minuto 68′ è costretto ad effettuare un cambio forzato: Coveri si invola sulla fascia ma, in un contrasto con Monari, si fa male. Probabile distorsione al ginocchio per l’esterno romagnolo che lascia il campo: le auguriamo una pronta guarigione. Al suo posto subentra Morelli.
Al 72′ Alemanno salta Lazzaretti, calcia di prima intenzione ma Brighi non concede spazio alla numero 11 e si impossessa del pallone.
Al 75′ le ragazze di mister Tomei provano il tutto e per tutto rendendosi più offensive ma la linea di difesa dell’Osteria Grande è ordinata e non lascia spazio ad una propositiva Quercioli.
Minuto 83′ esce Giuliani ed entra Del Governatore per dare maggior copertura in fase difensiva fra le linee della squadra di casa; il Gatteo sostituisce una stanca Lazzaretti con Gretcan.
Quercioli prova a creare scompiglio nella difesa avversaria: Protti recupera palla su Alemanno e serve Morelli che premia il movimento di Quercioli, l’attaccante rosso blu riesce a liberarsi di due avversarie ma Augello ci mette una pezza e concede solo il fallo laterale.
All’88’ mister Carbone sostituisce un’eccellente Alemanno per Morozzi.
Allo scadere dei 90′ mister Tomei fa entrare la veloce Iannotti per Fiorenza ma non c’è più tempo per recuperare; triplice fischio e squadre negli spogliatoi.
Da segnalare l’ottima prestazione del portiere dell’ASD Gatteo Mare, Alice Brighi, classe ’99, che, ad eccezione del calcio di rigore, è stata sempre reattiva e, in più occasioni, ha difeso la propria porta in maniera determinante.

Osteria Grande 1 – 0 Gatteo Mare

Osteria Grande: Trebbi, Monari, Zanardi, Augello, Sarnataro, Sarego, Lantani (61′ Del Governatore S.), Polisi, Giuliani (83′ Del Governatore E.), Lazzaro (55′ Degliesposti), Alemanno (88′ Morozzi).
A disp: Staniscia, Carapia, Golinelli, Loffredo, Velez.
All: Carbone M.

Gatteo Mare: Brighi, Lazzaretti (83′ Gretcan), Battaglia (46′ Coveri)(68′ Morelli), Melosu, Sarti, Pozzi, Protti, Succi, Scolozzi (46′ Quercioli), Fiorenza (92′ Iannotti), Angeli.
A disp: Balzi, Pasqui, Cerioni, Villucci.
All: Tomei R.

Marcatori: Alemanno (rig.) 17′
Ammoniti: Succi (G)

Ufficio Stampa A.S.D. Gatteo Mare

📰 | ASD Gatteo Mare – Fossolo 76

Centro Tecnico Federale, 24 novembre 2019

Fischio d’inizio e squadre subito molto aggressive ma attente nelle chiusure per non lasciare spazi alle incursioni delle rispettive attaccanti.
La prima occasione della partita è a favore della squadra di casa: Protti si abbassa e riceve palla da Pozzi, l’esterno del Gatteo fraseggia con Fiorenza che si libera di Canfora e si porta al limite dell’area dove calcia di mancino ma il pallone esce e Romiti controlla.
Dopo i primi 15’ di gioco è il Fossolo a spingere, grazie alle ottime incursioni di Tovoli sulla destra e Borsari sulla sinistra, ed è proprio grazie alla numero 10, classe ’96, che arriva il primo calcio d’angolo a favore delle ospiti. Palla al centro molto insidiosa ma la difesa rossoblu è brava a sventare la minaccia ed allontanare prontamente la sfera dall’area di rigore.
È sempre il Fossolo a creare il gioco: Deserti recupera palla su Fiorenza e serve Tovoli che lascia sul posto Battaglia, ma Pozzi è bravissima a chiudere in diagonale e a concedere solo il fallo laterale.
Tovoli prova l’azione personale, saltando Battaglia e portandosi al centro: liberatasi delle avversarie, calcia ma il pallone è alto sopra la traversa.
Mister Tomei sposta Melosu davanti alla difesa e Morelli mezz’ala. Il Gatteo non riesce, però, a impostare il gioco perché continuamente pressata dal centrocampo delle bolognesi ed è proprio su un recupero che nasce l’azione del gol: Morelli scarica su Lazzaretti, che, immobile, viene anticipata da Spazzoli, la quale offre un bel filtrante per Borsari che si infila in mezzo alla difesa e, sull’uscita di Brighi, piazza la palla in rete per il momentaneo 0-1 delle ospiti.
Mister Guidi effettua un cambio di posizione e sposta Tovoli sulla sinistra e Borsari sulla destra. La numero 9 recupera l’ennesimo pallone: intercetta palla su un errore del Gatteo, va via in velocità e serve Tovoli che salta Battaglia: il suo tiro è angolato sul palo opposto dove Brighi non può nulla. Il primo tempo si chiude sullo 0 a 2 in favore del Fossolo.
Nella seconda frazione di gioco il Gatteo è più ordinato a centrocampo ma Deserti e Spazzoli non lasciano spazio alle incursioni di Fiorenza.
Al 48’ la squadra di casa sostituisce Morelli per Coveri, passando, di fatto, ad un 4-4-2. Al 52’, poi, Battaglia esce per Iannotti. Le rossoblu provano ad affacciarsi in avanti con Angeli, servita in velocità da Melosu, si accentra liberandosi di due avversarie ma calcia centralmente e Romiti blocca senza problemi.
Al 61’ il Fossolo sostituisce Deserti e subentra Boschetti.
Per il Gatteo esce Scolozzi ed entra Mezzapesa: mister Tomei passa nuovamente al 3-4-3.
Squadra di casa che non riesce a prendere le misure nonostante i cambi di modulo e il Fossolo ne approfitta sfruttando la velocità delle sue tre punte: questa volta è Cardi a portarsi in area di rigore, saltando Lazzaretti e calciando di prima intenzione ma Brighi blocca e fa ripartire le compagne.
Al 63’ esce una stremata Borsari ed entra Coletti.
Protti si abbassa a ricevere palla da Melosu e serve Fiorenza che calcia al volo, la palla colpisce la traversa e Romiti controlla mantenendo la porta inviolata.
Altro giro d’orologio ed al 70’ Tovoli sigla la doppietta personale: Spazzoli serve Coletto, che protegge palla e scarica su Tovoli la quale, al limite dell’area, calcia di prima intenzione mettendo a segno il gol dello 0 a 3.
Tomei prova a dare qualità al centrocampo e sostituisce Lazzaretti con Cerioni.
Nel Fossolo, invece, escono Piccinelli per Boffo e Cardi per Rimondini.
Poche le azioni sul finale di partita con le squadre molto lunghe e stanche. È il Gatteo a lanciarsi in avanti con le incursioni di Coveri ma Campagna non concede spazio.
All’81’ esce Protti e subentra Villucci.
Allo scadere del 90’ il Fossolo va ancora vicino al gol: Boffo salta Coveri e serve Boschetti con un filtrante. Brighi, però, è attenta ed esce in anticipo, impossessandosi della palla e sventando la minaccia.
Una brutta prestazione dal parte del Gatteo Mare che perde 3 punti preziosi ai fini della classifica, portandosi al quinto posto, proprio alle spalle del Fossolo 76.

Gatteo Mare 0 – 3 Fossolo

Gatteo Mare: Lazzaretti (73’ Cerioni), Battaglia (51’ Iannotti), Melosu, Sarti, Pozzi, Protti (81’ Villucci), Morelli (48’ Coveri), Scolozzi (61’ Mezzapesa), Fiorenza, Angeli. A disp: Gretcan, Pasqui, Stefani. All. Tomei

Fossolo 76: Romiti, Campagna, Canfora, Coticone, Soverini, Deserti (61’ Boschetti), Piccinelli (74’ Boffo), Spazzoli, Borsari (63’ Coletti), Tovoli, Cardi (77’ Rimondini). A disp: Toschi, Pucci. All. Guidi.Ufficio Stampa A.S.D. Gatteo Mare

Ufficio Stampa A.S.D. Gatteo Mare

Una bella esperienza al Centro Federale Territoriale di Gatteo a Mare

La notizia è ormai online e su carta stampata: lo scorso 19 novembre si è svolta la partita di qualificazione agli Europei Under 19, che si terranno il prossimo luglio 2020 in Irlanda del Nord. La gara si sarebbe dovuta giocare a Misano Adriatico ma, a causa delle condizioni climatiche avverse, la Figc ha preferito il terreno artificiale del “Giorgio Calbi” di Cattolica. La Nazionale Italiana Under 19 ha incontrato la formazione della Slovacchia, che era favorita nella corsa al primo posto in classifica per differenza reti. Il giorno dopo il poker della prima squadra di Mancini, i ragazzi di Bollini dovevano soddisfare l’entusiasmo dei tifosi azzurri. Le aspettative non sono state deluse. La doppietta di Riccardi e il gol di Fagioli hanno garantito la vetta del Gruppo 6 del Qualifying Round con un secco 3️⃣ a 0️⃣ ma, cosa ben più importante, hanno mostrato la qualità delle giovani promesse italiane.

👏 Oltre a sottolineare la buona prestazione dei nostri connazionali, siamo felici di dirvi qualcosa che forse non sapete: i ragazzi hanno completato la rifinitura prepartita proprio sul sintetico del Centro Federale Territoriale di Gatteo a Mare, campo di gara ufficiale delle nostre calciatrici dell’ASD Gatteo Mare Femminile! 🔴🔵
Nella mattinata di lunedì 18 novembre, gli azzurrini hanno seguito le direttive di mister Bollini per preparare al meglio la gara. Nel corso del pomeriggio, invece, è stata la volta degli avversari slovacchi, i quali si sono allenati in concomitanza con le attività del Centro Federale.

La struttura, infatti, è dotata di due campi in erba sintetica e, fin dal 2017, ospita i raduni territoriali di ragazzi e ragazze tra i 12 e i 14 anni, sotto la supervisione dello staff del Responsabile Tecnico C.F.T. Jacopo Leandri.
Le convocazioni periodiche chiamano a raccolta i giovani calciatori e le giovani calciatrici per affinare la tecnica, rafforzare il gioco di squadra e accompagnarli nella crescita, anche grazie allo sport. Per questo, il progetto ha sempre coinvolto le società dilettantistiche e continua a farlo, creando una forte e consolidata sinergia tra i tecnici, i responsabili delle società locali e la struttura federale, polo educativo e sportivo, con l’obiettivo di valorizzare il calcio giovanile nel bacino di Forlì-Cesena e in tutto il territorio romagnolo circostante.

#italiaunder19 #cftgatteoamare #calciogiovanile #figc #emiliaromagna

📢Vuoi rimanere sempre aggiornato sulle attività del calcio giovanile a Gatteo a Mare?
👀Clicca su questo link e visita la pagina Facebook del Centro Federale Territoriale Gatteo a Mare!